Stampa
Visite: 1294

 

Argento Colloidale Ionico - Utilizzo del Prodotto

 

PATOLOGIE

Quella che segue è una lista parziale di oltre di 650 patologie trattate con successo con l’argento colloidale ionico:

Acne - Allergie - Alitosi - Antrace - Artriti - Aspergillus - Asma - Ascessi - Avvelenamenti del sangue - Batteri a resistenza antibiotica - Blefarite - Borsiti - Bronchite  - Cheratiti - Cistiti - Candida - Clamidia - Colera - Colite - Congiuntivite - Cytomegalovirus - Dermatiti allergiche e da contatto - Diarrea - Difterite - Digestione (aiuto alla, e disordini della) - Dissenteria - Diverticolosi - Disbiosi - Eczema - Emorroidi - Enfisema - Encefalite - Enterite (infiammazione mucosa intestino tenue) - Eruzioni cutanee - Faringite - Ferite da taglio e abrasioni - Ferite corneali - Forfora - Funghi - Fuoco di Sant’Antonio (Herpes Zoster) - Gastrite - Geloni (per le proprietà di rigenerante tissutale) - Gengiviti - Giardia - Gonorrea - Helicobacter Pylori - Hantavirus - Herpes - Impetigine - Influenza - Infezioni (virali e da funghi, batteri e parassiti) - Infezioni del cavo orale e delle orecchie - Infezioni alla prostata - Infezioni da lieviti - Infezioni oculari - Infezioni polmonari - Infezioni settiche - Infezioni oftalmiche - Infiammazioni - Intossicazioni alimentari - Intossicazioni da metalli pesanti - Laringite - Legionella - Lebbra - Leucorrea - Lupus - Malaria - Malattia di Lyme - Micosi - Morbo di Lyme (borelliosi) - Morbillo - Morsi - Nevralgia del trigemino - Otite e infezioni dell'orecchio - Onicomicosi - Orzaiolo - Parvo Virus - Placca dentale - Pertosse - Piaghe da decubito - Piede d’atleta (Tinea pedis) - Piorrea - Poliomielite - Polmonite - Pleurite - Problemi intestinali - Prurito e pelle irritata - Psoriasi - Punture d’insetto - Punti neri - Raffreddore - Raffreddore da fieno - Riniti - Reumatismi - Rosacea - Salmonella - Scarlattina - Scarse difese immunitarie - Sindrome da fatica cronica - Sinusite - Staphyloccus (Infezioni da stafilococco) - Streptococcus (Infezioni da Streptococco) Seborrea - Setticemia - Sifilide - Tigna - Tosse - Tonsilliti - Tracheite - Tossiemia - Tracoma - Tubercolosi - Ulcere - Ustioni (anche gravi) - Varicella - Verruche - Vitiligine - Virus del Nilo Occidentale

ATTENZIONE: Non siamo medici e tutte le informazioni riportate in questa pagina, sono il frutto di approfondite ricerche mirate a raccogliere informazioni veraci e comprovate pubblicate da soggetti autorevoli; tuttavia in particolare per la posologia, non esistendo un vero e proprio "bugiardino" ed essendo i dosaggi proporzionati al peso corporeo ed all'entità della patologia, è meglio farsi consigliare dosaggi personalizzati da un bioterapeuta, nel caso di assunzione per ingestione!


COME PREVENZIONE

Durante il periodo invernale per prevenire l'influenza e il raffreddore o nei periodi a maggior rischio per altre patologie stagionali (es. la primavera per la varicella e le allergie da pollini), per aumentare le difese immunitarie dell’organismo ed assolutamente da tenere in considerazione, non producendo effetti indesiderati o effetti collaterali, come scudo protettivo e preventivo alternativo ad innumerevoli pericoli, qualora per scelta personale non si vogliano fare le vaccinazioni!

I primi benefici si hanno ad una settimana dall’inizio dell’assunzione; dal settimo giorno l’ACI si accumulerà nei tessuti in una concentrazione minima che va da cinque a sette parti per milione (5-7 ppm). Questa è la concentrazione efficace minima. I tessuti del corpo in cui è presente l’argento colloidale in una quantità che va da 5 a 7 parti per milione (5-7 ppm), saranno liberi da virus, funghi e batteri. Non sono mai stati riscontrati effetti collaterali con queste concentrazioni e nemmeno a concentrazioni più elevate!


EFFETTI COLLATERALI e CONTROINDICAZIONI

Effetti collaterali praticamente nessuno!

In alcuni casi (a seconda della quantità di agenti patogeni presenti nell'organismo) può manifestarsi la cosiddetta “crisi di guarigione” che comporta astenia, spossatezza e indolenzimento ai reni per qualche giorno (può essere scambiata per un principio di influenza), indica che l’argendo colloidale ionico sta compiendo la sua opera e gli organi emuntori sono in elevata attività per smaltire un alto carico di “scorie”, ovvero tutti i patogeni annientati dall'azione dell'argento collidale ionico che verranno espulsi dai reni; anche per questo motivo, bere tanta acqua aiuta sicuramente a purificare il nostro corpo più in fretta!

E’ molto importante notare che a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento colloidale ionico non indebolisce il sistema immunitario, ma al contrario lo rinforza e può essere utilizzato insieme a "farmaci convenzionali" senza rischiare di comprometterne l'efficacia, addirittura nella maggior parte dei casi l'efficacia farmacologica viene aumentata ed accellerata!

L'unica controindicazione è la comprovata allergia all'argento (patologia rarissima).


UTILIZZO

PREVENZIONE: (scudo alle patologie stagionali) - 1 cucchiaio (di plastica) 2-3 volte al giorno, mantenere l'argento colloidale ionico sotto la lingua per qualche minuto, poi effettuare sciacqui o gargarismi con la medesima soluzione e infine NON ingerire; l'assorbimento dei colloidi di argento dalle mucose, generalmente è sufficente per attivare un vero e proprio scudo a numerose minacce!

In caso di nessuna o scarsa efficacia, le dosi possono anche raddoppiare in quantità e numero di assunzioni senza controindicazioni e senza rischiare spiacevoli effetti collaterali, oppure per aumentarne l'efficacia, si può valutare l'assunzione dell'argento colloidale ionico per ingestione.

USO ESTERNO: (acne, forfora, psoriasi, micosi, ecc.) - Applicare sulle zone interessate più volte al giorno, meglio se lasciato agire con l'ausilio di cotone, bende, garze ecc.

DISTURBI MINORI: (tosse, raffreddore, influenza, allergie, ecc.) - 1 cucchiaio (di plastica) ingerito lontano dai pasti 2-3 volte al giorno.

MALATTIE GRAVI: (bronchiti, polmoniti, pleuriti, infezioni ecc.) - 2 cucchiai (di plastica) ingeriti lontano dai pasti 3-6 volte al giorno.

In ogni caso, prima di assumere argento colloidale ionico per ingestione, essendo i dosaggi proporzionati al peso corporeo ed all'entità della patologia, è meglio farsi consigliare un dosaggio personalizzato da un bioterapeuta.

Uso esterno - come si applica?

Si può applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, micosi e praticamente su tutte le malattie cutanee, comprese le lesioni aperte come le ulcere; in questi casi, la regione cutanea colpita può essere trattata con una garza imbevuta di argento colloidale ionico; può tornare molto utile coprire la garza con un film plastico per evitare una rapida evaporazione.

Ottimo per la disinfezione accurata delle mani o dei piedi e si può utilizzare anche come disinfettante su tagli, morsi, abrasioni e scottature (non brucia) ed oltre a disinfettare, favorisce la stimolazione della ricrescita dei tessuti danneggiati!

Si può utilizzare in alternativa al collirio o a medicamenti antibiotici oftalmici inserendo alcune gocce negli occhi o in caso di otite e infezioni dell'apparato uditivo, possiamo inserire alcune gocce di argento colloidale ionico direttamente nell'ortecchio.

All’occorrenza, in caso di sinusite o raffreddore è possibile versarne poche gocce o nebulizzarlo all’interno di ogni narice e può essere atomizzato o inalato dal naso o attraverso i polmoni, ad esempio con l'ausilio di un aerosol.

In caso di mal di gola, placche, afte, gengiviti, ascessi ecc. si possono fare sciacqui o gargarismi; l'argento colloidale ionico non interferisce con altri medicinali di sintesi o naturali.

Per eventuali infezioni o irritazioni genitali si può applicare sulla cute senza alcun rischio. Adatto per irrigazioni vaginali e/o anali; Se utilizzato per delle irrigazioni vaginali interne, è consigliabile eseguire successivamente dei risciacqui con probiotici per rimpiazzare i necessari batteri "amici".

Uso interno (ingestione) - come si utilizza?

L’argento colloidale ionico distrugge gli agenti patogeni presenti nell'organismo, già con una piccola quantità e perciò è sufficiente un dosaggio minimo.

L'argento colloidale ionico deve essere assunto lontano dai pasti. Solo in caso di candida o infezioni intestinali sarebbe opportuno assumerlo durante i pasti principali.

Per ottenere una maggiore efficacia, tenere l’argento colloidale ionico sotto la lingua per qualche minuto, poi deglutire.

In fase acuta di una malattia è consigliabile assumerne via orale una piccola quantità ma più di frequente (ad esempio ogni 2-3 ore).

Si consiglia inoltre di bere molta acqua per aiutare l’organismo a smaltire attraverso l’intestino e i reni, tutti gli agenti patogeni anche di vecchia data, distrutti dal potente effetto antibatterico ed antibiotico dell'argento!

Assumere l’argento colloidale ionico è come avere un secondo sistema immunitario; allevia il carico del naturale sistema immunitario ed è molto efficace nel debellare le tante infezioni presenti nel corpo!

Nel caso di assunzione orale, è inoltre consigliato integrare la nostra dieta con dei fermenti lattici (ad esempio il Succo di Pane o il Florix Spore della Natural Point) per ristabilire la flora batterica intestinale, che con l'ingestione dell'argento colloidale ionico potrebbe indebolirsi.

ATTENZIONE: Non siamo medici e tutte le informazioni riportate in questa pagina, sono il frutto di approfondite ricerche mirate a raccogliere informazioni veraci e comprovate pubblicate da soggetti autorevoli; tuttavia in particolare per la posologia, non esistendo un vero e proprio "bugiardino" ed essendo i dosaggi proporzionati al peso corporeo ed all'entità della patologia, è meglio farsi consigliare dosaggi personalizzati da un bioterapeuta, nel caso di assunzione per ingestione!

Altri utilizzi dell'argento colloidale ionico

Utilizzi sanitari:

Per depurare e potabilizzare l’acqua è sufficiente versare circa 7-10 ml (mezzo cucchiaio da tavola) di argento colloidale ionico in circa 3 - 3,5 litri di acqua, agitare bene ed attendere 6 minuti prima dell'utilizzo. L'acqua sarà purificata da tutti i batteri ed agenti patogeni presenti!

L'argento colloidale ionico, può essere utilizzato in alternativa (e con maggior efficacia) al collirio, al colluttorio, al deodorante (ad esempio sotto le ascelle o nelle parti intime), può essere spruzzato sulle pareti interne del frigorifero per abbattere la carica batterica ed i cattivi odori.

Ottimo anche per sanificare frutta e verdura o per migliorare la conservazione di alcuni alimenti, ad esempio aggiungendone qualche goccia nel latte fresco, questo si conserverà molto più a lungo!

Diluito nelle tempere o nelle idropitture per pareti, garantisce una superficie sanificata e previene la formazione di muschi, funghi, licheni e muffe, senza alterarne le proprietà ed il colore!

Utilizzo su animali:

L'argento colloidale ionico è perfettamente adatto per l'utilizzo su animali e rettili, sia per l'utilizzo topico che per ingestione (dosaggi da proporzionare al peso corporeo) ad esempio aggiungendone una piccola quantità miscelata con l'acqua da bere.

Può essere aggiunto anche nell'acqua di un acquario (vedi dosaggio potabilizzazione dell'acqua), per tenere lontano numerose malattie delle piante acquatiche e dai stessi pesci!

Utilizzo sulle piante:

L'argento colloidale ionico è molto utile anche per prevenire e per curare le malattie batteriche, virali ed i funghi sulle piante; Spruzzare argento colloidale ionico diluito sulle foglie e aggiungete di tanto in tanto, argento colloidale ionico alla soluzione di irrigazione.


Altre interssanti informazioni sull'argento colloidale ionico le puoi trovare alla pagina: Informazioni sul Prodotto